Skip to main content

In attesa dei posticipi della serata, il Piacenza (16) è la nuova capolista solitaria grazie alla vittoria in trasferta di Busto Arsizio, un 1-4 eloquente, con protagonista Pesenti (doppietta al 50′ e 69′); gara sbloccata nel primo tempo da Della Latta mentre nel finale accorcia Disabato per la Pro Patria (6) e nel recupero ecco il sigillo di Fedato.
Al secondo posto l’Arezzo (14) che solo nel finale di partita riesce ad avere la meglio sull’Albissola (1); i gol sono di Persano al 72′ e Sala, al terzo minuto di recupero.
A quota 11 punti la Juventus: sembrava tutto facile al Moccagatta dopo 10 minuti con il doppio vantaggio firmato Pereira (5) direttamente da calcio d’angolo e Mavididi, ma la Robur Siena (5) evita la prima sconfitta e porta a 5 la serie di pareggi con Cianci al 38′ e Aramu, in avvio di ripresa.
L’Alessandria che vince ad Arzachena (5) aggancia a quota 10 Pro Vercelli e Pro Piacenza. Decide in terra sarda De Luca (3), di testa, su corner di Bellazzini al 79′. In precedenza il palo di Badan (minuto 56).
Per la Pro Vercelli primo pareggio dopo 3 vittorie: 0-0 al Piola contro il Pontedera (9) in una partita senza particolari sussulti. Seconda sconfitta consecutiva per il Pro Piacenza che cade, in casa, contro un battagliero Cuneo (9). Gol partita di Bobb al 64′ e lo stesso gambiano al 74′ spedisce sul palo un calcio di rigore.
Torna a sorridere il Novara (7) grazie ad Eusepi (3), in rete al 7′ e al 12′: battuta a domicilio la Pistoiese (5) e la panchina di Indiani torna in discussione. Nervoso il finale con il cartellino rosso al piemontese Cinaglia e subito dopo fuori anche Chiosa (dalla panchina, era stato sostituito nel primo tempo).
In serata la Carrarese ospita l’Olbia, mentre a Novara il Gozzano se la gioca con il Pisa.

UFFICIO STAMPA ALESSANDRIA CALCIO 1912